Politica Forense

Ultimo aggiornamento .

LA SEZIONE DI AVELLINO DEL MOVIMENTO FORENSE DOTA LA SEZIONE LAVORO DEL TRIBUNALE DI UNA NUOVA POSTAZIONE TELEMATICA

Avellino, 13 aprile 2015 - In tempi di spending review le Cancellerie Civili dei Tribunali Italiani, per quanto di loro pertinenza, sono costrette ad affrontare la nuova sfida del Processo Civile Telematico con le dotazioni informatiche di sempre, tecnicamente obsolete, e comunque numericamente insufficienti rispetto agli addetti in grado di utilizzarle ed alla mole di lavoro da evadere.

Accade anche, in tale contesto, che una solerte funzionaria della Sezione Lavoro del Tribunale di Avellino, si rivolga ad un Collega della Sezione Territoriale Irpina del Movimento Forense evidenziando l’esigenza di “un computer, anche vecchio, potremmo lavorare di più e meglio per Voi…” 

Il Movimento Forense che ha fatto del Processo Civile Telematico la propria bandiera - con decine di seminari (gratuiti) di formazione e aggiornamento dedicati agli Avvocati ma anche ai Consulenti Tecnici, con la creazione di un sito tematico (http://forotelematico.forumfree.it/) curato, quotidianamente, dai Colleghi del Movimento Forense, con la campagna contro la copia di cortesia (http://www.petizioni24.com/eleminate_il_deposito_della_copia_cartacea_di_cortesia_dal_pct) - non poteva, ovviamente, rimanere inerte.

Stamattina, nelle mani del Dirigente di Cancelleria dott. Angelo Andreottola, è avvenuta la consegna del nuovo computer. 

Si potrà creare - quindi - una nuova postazione telematica che, consentirà agli addetti alla Cancelleria di aggiornare in tempo reale i fascicoli processuali nei registri telematici.

E’ ovviamente solo un  segnale simbolico di cooperazione che la Sezione di Avellino del Movimento Forense  ha inteso fornire - localmente - al sistema Giustizia. 

Lungi dall’essere risolutivo degli innumerevoli e più gravi problemi che affliggono il Tribunale di Avellino, è auspicabile che induca altre realtà Associative Forensi a perseguire il comune obiettivo,  con interventi fattivi - ove richiesto ed opportuno - anche in ambiti di non specifica competenza, al fine di migliorare le condizioni di lavoro dell’Avvocatura.  


Commenti

Nessun commento.

Registrati per poter commentare.

© 2013 Movimento Forense - Sito sviluppato da Filippo Iovine